tetti in zinco


   Spa  - Porto Marghera - Venezia - Italy -
info@simarzincorame.com - P. IVA: 02999540277

                                                                                                                                          www.zintek.it

    >>| homecompany | cos' lo zinco |prodotti | news | dove siamo | site map | info | <<


laminato di zinco

Laminati Men

Lo Zintek
nell'edilizia

Caratteristiche
norme di
riferimento
Fornitura
Trattamenti
superficiali
Laminato tipo GM
Caratteristiche
Fornitura
Utilizzo
Analisi chimica e Analisi meccanica

laminato di zinco
 

Certifications
laminato di zinco
                       2002

 

 

 


ZINTEK PREPATINATO

La nuova tecnologia superficiale del laminato Zinco-Rame-Titanio si basa sullo sviluppo di tre tipologie differenti di prodotti, che consentono di ottenere come risultato finale superfici con aspetti e caratteristiche chimico-fisiche differenti.

Lo ZINTEK trattato superficialmente una lega Zinco-Rame-Titanio fosfatata con prodotto bicationico cristallino, rispondente alla normativa internazionale UNI ISO 9717, con passivazione finale "ecologica" a base di sali di Zirconio complessi.

Peso di rivestimento 3 4 g/m2
Elevata resistenza alla corrosione atmosferica, testata mediante prove di comparazione in camera nebbia salina secondo le norme ASTM B117.
Strato cristallino compatto rilevato dalle morfologie eseguite al SEM (microscopio a scansione elettronica).

 

CARATTERISTICHE

Chimica del processo di conversione superficiale

In generale il processo di conversione superficiale, e nel caso specifico la fosfatazione, pu essere inteso come un attacco acido con successiva crescita cristallina su una superficie metallica.
Lo strato formato integralmente unito alla superficie a differenza di altri strati applicati a superfici metalliche come per esempio i rivestimenti galvanici. 

 

Resistenza meccanica 

Le prove di adesione dello strato e quelle di resistenza meccanica sono condotte secondo le norme DIN EN ISO 2409 per il "cross cut", il test ECCA - T 7 per il T-bend e per la prova di imbutitura la norma internazionale ECCA - T 6.

 

Resistenza alla corrosione

Costanti e rigorose verifiche di laboratorio consentono di mantenere sotto controllo le caratteristiche di resistenza alla corrosione dei manufatti derivanti dal processo di trattamento. 

Le prove di resistenza all'ossidazione atmosferica, conferita dal trattamento di fosfatazione bicationico con successiva passivazione, vengono condotte in camera a nebbia salina secondo la norma ASTM B 117.

 

webdesign Visual Comunicazione - Venezia                                              Copyright  Simar SpA